Dead Bodies: una (quasi tragica) candid scattata ad Antibes, in Costa Azzurra

Francia: Antibes in Costa Azzurra, Plage de la Gravette
Dead Bodies
2016 – © Gianluca Vecchi

Questa foto e il suo titolo sono stati una strana e involontaria coincidenza. La location che vedete nell'immagine è Plage de la Gravette, una delle spiagge di Antibes, la notissima località turistica della Costa Azzurra in Francia: era il marzo del 2016 e mi trovavo lì per una collaborazione con gli enti turistici di Nizza e Antibes.

Durante una passeggiata lungo la costa ho visto questa scena e l'ho immediatamente ripresa. Non c'è niente di brutto o particolare, questo è un normale papà che si riposa mentre suo figlio sta giocando sulla spiaggia. Il mio intento era solo quello di ironizzare sulla composizione: i Dead Bodies [corpi morti] del titolo possono essere riferiti sia all'uomo (steso in una posa simile al Cristo Morto di Andrea Mantegna), sia agli oggetti inanimati sparsi nelle sue vicinanze. In altre parole questa era nata come semplice foto candid umoristica (sul tipo di quella che ho scattato sulla spiaggia di Nizza), ma curiosamente diverse persone che l'hanno vista hanno creduto che la persona ritratta fosse davvero un uomo in difficoltà, svenuto o addirittura morto, magari un vagabondo o un drogato.

Ho pubblicato lo scatto su Flickr sempre nel marzo 2016 e poi l'ho dimenticato per un po', anche a causa di altri impegni lavorativi che mi hanno fatto abbandonare la fotografia per un certo periodo. Il 14 luglio dello stesso anno ha avuto luogo l'attentato terroristico di Nizza, così questa foto poteva assumere i toni di una specie di premonizione, ma poteva anche assumere quelli di un gioco di parole di cattivo gusto (anche se il titolo è stato pensato prima della strage: però poche persone si mettono a verificare la data di pubblicazione).

Passato un po' di tempo, e svanito il clamore mediatico dei tragici fatti di Nizza, pubblico questa immagine sul mio blog sperando che riacquisti il suo innocente tono scherzoso.