Narrowboat Life: vivere lungo i canali navigabili britannici

Visitare l'Inghilterra ed il Wiltshire
Narrowboat Life [Vita Sul Barcone]
Bradford on Avon (Inghilterra): Kennet and Avon Canal
2013 – © Gianluca Vecchi

Una narrowboat [barca stretta] è un tipo di houseboat [casa galleggiante] costruita con un profilo lungo e sottile, adatto alla navigazione di stretti fiumi e canali artificiali. Nel Regno Unito è un'imbarcazione molto comune e, nel resto del globo, uno dei simboli britannici più conosciuti.

Le narrowboat attuali derivano da imbarcazioni usate un tempo per il trasporto delle merci. Al giorno d'oggi sono principalmente possedute o noleggiate per divertimento, per viaggiare o semplicemente come alloggio. Qualche proprietario le usa come seconda casa, per passarci i fine settimana e le vacanze, e qualcuno anche come fissa dimora. Chi vive fuori della Gran Bretagna non può comprendere davvero cos'è la vita sul fiume finché non vi si reca, passeggiando lungo i canali, osservando parecchie imbarcazioni e conversando con i proprietari.

A dispetto dell'atmosfera bucolica che emana da questo scatto (e che, effettivamente, rispecchia la realtà di molti ormeggi britannici) bisogna però sottolineare che la vita in una narrowboat è anche molto impegnativa. Alle piccole e grandi scomodità che derivano dall'alloggiare in un barcone fluviale, si devono aggiungere le regolari operazioni di manutenzione (pulizia del natante e dell'area d'ormeggio, verniciatura esterna, controllo del motore, riparazioni varie) e ovviamente i costi di gestione (che nel caso la si usi come abitazione fissa sono però  molto inferiori a quelli generati da una casa o un appartamento). Come accade quasi sempre, conquistare la libertà non è semplice né a buon mercato.

Si può imparare molto sulla mitologia britannica della vita fluviale leggendo Tre Uomini in Barca di Jerome K. Jerome: anche se i protagonisti di questo capolavoro del british humour non navigavano sopra una narrowboat, la filosofia ispiratrice è la stessa.