At Peace: il bunker di Adolf Hitler a Berlino

Visitare il bunker della Cancelleria di Adolf Hitler a Berlino
At Peace [In Pace]
2014 - © Gianluca Vecchi

Questo è il sito del famigerato Bunker della Cancelleria di Berlino, l'ultimo rifugio di Adolf Hitler ed Eva Braun. Ovviamente il bunker era sotterraneo, e l'ingresso si trovava dietro al punto di ripresa. Riguardo a questo sito circolano ancora diverse notizie imprecise e fuorvianti: ad esempio si dice che sia segreto, oppure che ospiti un parco giochi per bambini.

In realtà questo luogo non è assolutamente segreto: si trova a poca distanza dal Memoriale dell'Olocausto e viene visitato da tantissime persone. Sopra all'area del bunker sorgono un condominio e il suo parcheggio, i quali sono stati costruiti appena prima della caduta del Muro di Berlino (che, tra l'altro, passava poco lontano da qui). All'ingresso del parcheggio c'è un cartello che spiega storia e topografia del luogo, e si possono incontrare tour organizzati in visita.


Per un fotografo che vuole documentare un posto del genere il problema principale è come farlo in modo originale. Questo è uno dei siti storici più famosi al mondo; non ci sono prove evidenti di ciò che vi è successo; ed in circolazione si sono già tantissime foto scattate in loco. L'unico approccio, forse anche troppo scontato, è quello di cercare un'interpretazione personale.

In questo caso ho trovato una turista che si riposava seduta sopra una staccionata. La scena era quasi pastorale: pieno sole, tanto verde intorno, la turista che guardava davanti a sé come stesse meditando. Ho quindi considerato come soggetto principale il contrasto tra la scena e gli oscuri eventi che avevano avuto luogo lì, piuttosto che il soggetto in sé (cioè il bunker stesso, che non esiste più). Per avvicinare presente e passato, per smorzare il tono spensierato che poteva avere questa immagine e per dare un certo rigore ho usato il bianco e nero.

Se ti è piaciuta questa immagine dai anche uno sguardo ai servizi che posso fornire in ambito di fotografia, storytelling e travel blogging.